Amministrazione trasparente: RELAZIONE ANNUALE RESPONSABILE PREVENZIONE CORRUZIONE

anticorruzioneEntro il 31 dicembre 2014, nella sezione Amministrazione trasparente, sottosezione “Altri contenuti" > "Corruzione”,  dovrà essere pubblicata, esclusivamente sul sito istituzionale di ogni ente, la "Relazione annuale del Responsabile della prevenzione della corruzione".
L’ANAC ha pubblicato  la scheda standard che i Responsabili della prevenzione della corruzione sono tenuti a compilare per  la predisposizione della Relazione prevista dall’art. 1, comma 14, della legge n. 190/2012 e dal Piano Nazionale Anticorruzione (paragrafo 3.1.1., p.30) sull’efficacia delle misure di prevenzione definite dai Piani triennali di prevenzione della corruzione.


La relazione è un atto proprio del Responsabile della prevenzione della corruzione e non richiede né l’approvazione né altre forme di intervento degli organi di indirizzo dell’amministrazione di appartenenza.
Qualora all’interno dell’ente manchi temporaneamente, per qualunque motivo, il Responsabile della prevenzione della corruzione, la Relazione dovrà essere comunque predisposta e pubblicata a cura dell’organo di indirizzo politico.

La scheda da compilare e le istruzioni sono scaricabili nel seguente link dell'ANAC: http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/AttivitaAutorita/Anticorruzione/PianoNazionaleAnticorruzione/_piani?id=38bb1c690a778042480ff417f61e86f3

La scheda contenente la Relazione dovrà essere pubblicata, unicamente nella sezione dell'Amministrazione, nel "formato xlsx" e non scannerizzato, in modo da permettere all’Autorità l’elaborazione dei dati.
Le relazioni invviate o pubblicate in altra modalità si considereranno come non predisposte.

La scheda è composta dai seguenti tre fogli inclusi in uno stesso file excel:

1. Anagrafica.
In questo foglio vanno inserite le informazioni relative al Responsabile della prevenzione della corruzione o, laddove questa figura sia assente nell’Ente, all’organo di indirizzo politico.

2. Considerazioni generali.
In questo foglio vanno inserite le valutazioni del Responsabile della prevenzione della corruzione rispetto all’effettiva attuazione delle misure di prevenzione della corruzione e al proprio ruolo all’interno dell’amministrazione.

3. Misure anticorruzione.
In questo foglio vanno inserite informazioni sull’adozione e attuazione delle misure di prevenzione della corruzione formulando un giudizio sulla loro efficacia oppure, laddove le misure non siano state attuate, sulle motivazioni della mancata attuazione.

15 dicembre 2014

Dott. Igino Addari