Inarrestabile l’ascesa del turismo digitale in Italia. Nel 2018 la crescita prevista dell’intero mercato dei viaggi (compresa anche la spesa dei turisti stranieri) si assesta sul 2%, per un valore complessivo di 58,3 miliardi.

A far da traino, anche quest’anno, è l’innovazione digitale: i soli acquisti e le prenotazioni faranno registrare entro fine anno un +8%, raggiungendo i 14,2 miliardi di euro (24% del mercato complessivo).

L’82% delle transazioni è ancora effettuata da Pc e tablet (+3% sul 2017), ma è lo smartphone, con il + 46%,  a fare segnare il tasso di crescita più impressionante.

Secondo o dati raccolti dall’Osservatorio Innovazione Digitale nel turismo della School of Management del Politecnico di Milano è necessario perfezionare l'offerta on line attraverso un'offerta più fluida e personalizzata.
Emblematico è, infatti, il dato del tasso di abbandono dei carrelli di acquisto durante la visita a siti e aggregatori calcolato dall'Osservatorio eCommerce B2c.
Il 44% dei visitatori, infatti, esce immediatamente dal portale. Tra chi continua la navigazione nel sito, il 76% abbandona subito dopo la ricerca del prodotto o del servizio e solo l’1,6% perfeziona l’acquisto.

Fonte Corcom