Un gruppo di hacker ha attaccato la piattaforma WhatsApp con un virus capace di installarsi automaticamente dopo una semplice “telefonata” senza bisogno di risposta.

Si consiglia di aggiornare WhatsApp alla versione più recente e mantenere aggiornato il sistema operativo, per proteggersi da potenziali attacchi che mirano a compromettere le informazioni archiviate su dispositivi mobili.

Attarverso una falla nel sistema di sicurezza un gruppo di hacker ha nstallato uno spyware sui telefoni e ha avuto accesso ai dati contenuti nei dispositivi. I responsabili di Whatsapp sostengono che non è ancora possibile stabilire quante persone siano state colpite, ma che le vittime sono state selezionate.

Lo spyware installato negli smartphone sarebbe simile alla tecnologia sviluppata dalla società israeliana di sicurezza informatica Nso Group.