Il servizio fa rima con privacy e ha l’obiettivo di contrastare il telemarketing selvaggio, diretto verso i propri numeri telefonici inclusi, dal 27 luglio 2022, quelli del cellulare.

Con l'inserimento dei propri numeri di telefono nel Registro delle Opposizioni, regolamentato dal Decreto del Presidente della Repubblica 27 gennaio 2022, n. 26, i cittadini hanno la possibilità di annullare i consensi all’utilizzo da parte degli operatori.

Le iscrizioni già effettuate in passato per i numeri fissi rimarranno valide, non sarà necessario ripeterle. Vediamo dunque come funziona l’aggiunta di una nuova utenza.

  1. Aprire al sito registrodelleopposizioni.it;
  2. selezionare il link Per il cittadino;
  3. accedere alla sezione Iscriviti, scegliendo se procedere senza autenticazione o identificandosi con SPID (a seconda dell’opzione selezionata saranno mostrati moduli differenti da compilare);
  4. inserire i dati richiesti;
  5. effettuare la verifica dell’utenza (o delle utenze) inserita componendo il numero di telefono fornito e aspettando che cada automaticamente la linea, si hanno a disposizione cinque minuti per farlo;
  6. selezionare le opposizioni al telemarketing desiderate (Registro Telefonico e/o Registro Postale);
  7. confermare le proprie scelte ed eventualmente scaricare il riepilogo della richiesta.

Iscrizioni: via telefono o email

Si può effettuare l’iscrizione al nuovo Registro delle opposizioni anche via telefono. I numeri da chiamare sono 800 657 799 da utenze fisse e 06 42986411 da cellulari. Ancora, è possibile compilare l’apposito modulo (PDF) e inviarlo tramite email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per tutti i dettagli a proposito delle modalità di gestione delle iscrizioni far riferimento a quanto riportato sulle pagine del sito ufficiale.

Sanzioni elevate per gli operatori che non rispettano il divieto

Il servizio è pubblico e gratuito a disposizione di tutti. Dopo avere inserito il proprio numero (o i propri numeri), non si potrà più essere contattati dagli operatori di telemarketing salvo che quest’ultimo non abbia ottenuto specifico consenso all’utilizzo dei dati successivamente alla data di iscrizione oppure nell’ambito di un contratto in essere o cessato da non più di 30 giorni.

A norma del Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali GDPR n. 2016/679, sono previste sanzioni molto elevate per chi non rispetta la volontà dei cittadini, violandone il diritto di opposizione: fino a 20 milioni di euro o, per le imprese, fino al 4% del fatturato mondiale totale annuo.