Privacy: COMUNE SICILIANO MULTATO PER UNA NOTIFICA CHE VIOLA LA PRIVACY

sansioneIl Comune di Troina è stato sanzionato dal Garante della privacy e dovrà pagare una multa da 8 mila euro per avere violato il diritto alla tutela di dati sensibili di un cittadino per l'irregolare iter attuato a una  notifica .

 Il Comune aveva richiesto una somma che il cittadino era tenuto a versare tramite messo comunale senza le necessarie misure a tutela del contenuto del documento. Le violazioni, nel caso specifico, sarebbero state molto gravi perché alcuni consiglieri comunali avrebbero chiesto e ottenuto dati giudiziari e sanitari relativi all’uomo che rientrano tra quelli ritenuti “sensibili”.
La documentazione venne fornita e divulgata, in violazione allo stesso regolamento comunale. Quindi non solo vennero violate le norme sulla notifica di una atto, ma venne violata la tutela dei dati personali del cittadino attinenti alla salute e a questioni giudiziarie.

I consiglieri richiedenti la documentazione lo avevano fatto per conoscere i motivi per i quali l’uomo era ospitato preso una struttura di recupero, ma il Regolamento comunale esclude che dati sensibili quali quelli sanitari e dati di natura giudiziaria possano essere comunicati anche agli stessi familiari. Quindi la notifica della richiesta di versare le quote di compartecipazione per un ricovero, non potevano essere notificate al familiare dell’uomo e, tanto meno, nella forma con cui vennero notificate.

18 marzo 2013

Dott. Igino Addari

Fonte: Federprivacy