Approvato dal Governo nel Consiglio dei Ministri del 24 novembre 2021 il Super Green Pass. Le nuove regole si applicheranno a partire da dicembre ma con partenza scaglionata: i nuovi obblighi vaccinali scattano il 15 dicembre, il Super Green Pass il 6 dicembre restando in vigore fino al 15 gennaio 2022. 

Il Super Green Pass, previsto al momento dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022, è rilasciato esclusivamente ai vaccinati e ai guariti dal Covid, non più a coloro che effettuano i tamponi.

Solo con questo Super Green Pass si potrà entrare nei locali, nei negozi e via dicendo. Gli unici casi in cui continuerà ad essere previsto il Green Pass semplice è l’ambito lavorativo, il ricorso ai servizi essenziali ed i trasporti.  Queste regole valgono anche in zona bianca. Quindi, in pratica, dal 6 dicembre al 15 gennaio, solo chi ha il Super Green Pass continua a non avere limitazioni anti Covid.

Chi ha il Green Pass di base, ottenuto ad esempio dopo un tampone negativo, non potrà entrare nei locali, andare al cinema né svolgere tutte le attività di vita sociale che richiedono il Green Pass rafforzato. Potrà solo andare a lavorare, fare la spesa, entrare nei negozi, prendere i mezzi pubblici e i trasporti d lunga percorrenza. Questo Green Pass di base diventa obbligatorio anche per gli alberghi e i treni regionali (in generale, su tutti i mezzi pubblici), nonché per entrare negli spogliatoi delle palestre e per tutte le attività sportive, anche all’aperto.

Chi non ha il Green Pass sarà soggetto alle limitazioni che si applicano anche a coloro che hanno solo il pass ordinario (da tampone). In più, non può recarsi al lavoro né prendere i mezzi pubblici. Non ci sono invece limitazioni per le attività all’aperto (si può uscire di casa, non ci sono misure di lockdown né coprifuoco) o per entrare nei negozi (escluse le tipologie in cui è necessario il green pass come bar e ristoranti).

Nuove regole

– Per le diverse zone e fasce di colori: eliminate le chiusure per i locali e le attività economiche nelle zone gialle e arancioni, restano soltanto in zona rossa.

– Mascherine all’aperto: restano obbligatorie a partire dalla zona gialla, anche per chi ha il Super Green Pass.

– Validità Green Pass: la validità della Certificazione Verde rilasciata ai vaccinati scende da 12 a 9 mesi.

– Vaccinazioni: dal 15 dicembre parte l’obbligo per amministrativi del servizio sanitario nazionale, insegnanti e personale della scuola, forze di polizia e militari.

 

Fonte: PMI

 

Dott. Igino Addari

DPO ACTAINFO  

 

 

 

 

 

Actaprivacy software online per l’adempimento del GDPR

Per l’attuazione degli obblighi richiesti dal nuovo Regolamento UE Software web based ActaPrivacy per la gestione degli adempimenti previsti per la protezione dei dati personali dal GDPR 2016/679. 

 

   

ACTAINFO Servizi informativi e telematici

Fornitore abilitato al MEPA – Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione. 
Realizzazione, gestione, fornitura di: siti web, servizi privacy, firme digitali, marche temporali, PEC, conservazione digitale, archiviazione

    

  

 

 

 

Leggi anche

Strategia Cloud Italia: trasmissione dei piani di migrazione

Con la firma del decreto n. 3 del 19 gennaio 2023, che stabilisce le modalità di trasmissione dei piani di migrazione predisposti dalle PA, prosegue il percorso di adozione del cloud da parte delle pubbliche amministrazioni italiane. Dopo aver presentato lo scorso anno la classificazione dati e servizi secondo le indicazione dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale (ACN), […]

Attacco ransomware massivo minaccia i server ESXi

Arrivano segnalazioni di una esplosione di compromissioni degli hypervisor VMware ESXi con oltre 500 macchine colpite dal ransomware questo fine settimana, con gli attacchi che sfruttano la CVE-2021-21974. Come pubblicato da The Stack, circa 20 macchine ESXi venivano colpite ogni ora, utilizzando i dati messi a disposizione da Shodan che mostravano che la maggior di […]

Accessibilità dei siti web e delle app di soggetti privati con fatturato medio superiore a € 500 milioni

Il DL 76/2020 ha esteso al settore privato alcuni obblighi sull’accessibilità, previsti già dalla Legge 4/2004 per le Pubbliche Amministrazioni, ai soggetti che offrono servizi al pubblico, attraverso siti web o applicazioni mobili, con un fatturato medio, negli ultimi tre anni di attività, superiore a 500 milioni di euro, con l’obiettivo di consentire la più ampia […]