Procedimenti

Procedure Disciplinari

Il contratto di lavoro subordinato prevede il diritto del datore di lavoro di esercitare un potere disciplinare, di natura sanzionatoria, a fronte di comportamenti del lavoratore che costituiscano inosservanza degli obblighi contrattuali.
Il potere disciplinare del datore di lavoro ha lo scopo di tutelare l’organizzazione aziendale ed il rispetto degli obblighi contrattuali da parte del lavoratore. Si fonda sul principio di subordinazione del prestatore di lavoro e si traduce nella comminazione di sanzioni disciplinari nei confronti del lavoratore inadempiente.

L’applicativo “PROCEDUREDISCIPLINARI” cloud saas, qualificato sul marketplace ACN e certificato CSA Star, viene realizzato con funzioni di workflow, multi accesso, con massima sicurezza delle informazioni.

L’applicativo è finanziabile con i fondi PNRR Misura 1.2 – Altro – Personale, Procedimenti disciplinari N. 84.

Consente di registrare le fasi di gestione dei procedimenti disciplinari e di produrre la modulistica necessaria alla gestione delle pratiche.

I vantaggi di SaaS includono:

Costi ridotti di configurazione e infrastruttura .
Gli utenti utilizzano sempre il software più recente e in genere non devono pagare aggiornamenti e manutenzione.
Accesso ovunque.
È possibile accedere ai servizi da qualsiasi dispositivo collegato,  riduce la perdita di produttività dei dipendenti che lavorano da remoto e richiede poco spazio in ufficio.
Implementazione rapida.
La configurazione è facile e veloce rispetto all’IT interno. La soluzione SaaS è progettata in modo tale da richiedere poca o nessuna esperienza e gli utenti che possono iniziare a utilizzarla subito.
Scalabilità.
L’utilizzo è organizzato con canone annuale o pluriennale. L’aggiunta di più postazioni e l’estensione delle applicazioni con l’espandersi delle esigenze.
Contratti sul livello di servizio leader nel settore.
Il servizio SaaS prevede accordi sul livello di servizio (SLAS) per il tempo di funzionamento e le prestazioni.
Aggiornamenti automatici e frequenti.
Tutti gli aggiornamenti, sono gestiti dal gestore. Non è necessario eseguire la manutenzione o supportare versioni legacy del software. Vengono forniti miglioramenti rapidi, basati sul feedback dell’utente. Ciò consente al reparto IT di avere a disposizione più tempo per attività aziendali più importanti.
Sicurezza.
La sicurezza è gestita direttamente da Actainfo, leader dal 2003 nel settore dei servizi privacy, che si impegna a fornire un accesso sicuro ai clienti, dedicando un’elevata quantità di tempo e risorse per un programma di protezione dei dati di prim’ordine.

CLOUD SICURO ACTAINFO

Gli applicativi CLOUD  SAAS di Actainfo sono protetti da misure di sicurezza certificate https://www.actainfo.it/certificazioni/ e dalle ulteriori misure di sicurezza certificate adottate da Aruba in qualità di provider  IAAS dei servizi SAAS forniti da Actainfo https://www.aruba.it/certificazioni.aspx .
La scelta di un provider italiano mette al riparo da eventuali controversie tra Unione Europea e Stati Uniti che spesso hanno generato il blocco dei dati personali dei cittadini europei verso le Big tech USA, rendendone illecito il trattamento e bloccando il servizio, ai sensi del GDPR n. 2016/679 (Es.: Divieto di utilizzo di Google Analytics).

Applicativo "Procedure Disciplinari"

L’applicativo PROCEDUREDISCIPLINARI, per la gestione cloud saas dei PROCEDIMENTI DISCIPLINARI, è strutturato con le seguenti funzioni:
1. AI Assistente interno
Affianca l’utilizzatore dell’applicativo nella gestione delle funzionalità, degli obblighi e degli aggiornamenti
2. Titolare
Ente/impresa/professionista utilizzatore dell’applicativo
3. Cruscotto Titolare
Gestione Stampa, Archivio, Note, Log, Impostazioni, Meetings
4. Schede procedimenti
Segnalazione, Contestazione, Giustificazione, Provvedimento, Ricorso
5. Pseudonimizzazione
Cifratura dati personali soggetti sottoposti a procedimento
6. Workflow
Comunicazioni in uscita
Comunicazioni in entrata
7. Scadenzario
Scadenze procedimentali
8. Normativa
D. Lgs. n. 267/2000; D. Lgs. n. 165/2001; CCNL; D. Lgs. n. 33/2013; l. n. 190/2012; l. n. 241/90; l. n. 231/2001, Regolamenti comunali
9. Guida on line

Dettaglio funzione workflow

Attraverso la funzione di workflow il Responsabile del settore/servizio gestisce dall’interno dell’applicativo, attraverso la spedizione e ricezione di messaggi, in entrata e in uscita, le seguenti fasi del procedimento:
Segnalazione
L’azione disciplinare ha origine con la segnalazione che viene fatta dai dipendenti o dai responsabili all’ufficio del personale per segnalare un evento sanzionabile.
Contestazione di addebito
La contestazione è il processo durante il quale viene contestato il fatto al dipendente.
I campi che vengono gestiti nella contestazione sono:
• Data: rappresenta la data della contestazione
• Tipologia: indica la tipologia di contestazione es. Condotta, False attestazioni
• Giorni per risposta: indica i giorni a disposizione del dipendente per addurre le giustificazioni
• Descrizione: descrizione del fatto contestato.
Tale sezione consente di stampare la lettera da inviare al dipendente per contestare il fatto segnalato.
Giustificazione
La giustificazione è una successiva eventuale fase del processo disciplinare. Se il dipendente, entro i giorni indicati nella contestazione, presenta delle giustificazioni, queste possono essere inserite all’interno della sezione.
In alternativa, la giustificazione verrà comunque creata contestualmente alla contestazione e rimarrà in stato “non pervenuto”.
Provvedimento
Rappresenta il provvedimento erogato al dipendente.
Ricorso
Permette di registrare e gestire i dati relativi al ricorso.

Funzioni di sicurezza

Accesso all’applicativo con autenticazione a 2 fattori, locale e remota (tipo conto bancario on line).

Desensibilizzazione dei dati personali registrati o archiviati sull’applicativo attraverso il sistema di pseudonimizzazione.

Hosting in Cloud

SLA per l’assistenza utente
L’ assistenza tecnica agli enti sarà eseguita nei giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 18.30.
L’assistenza, oltre che telefonica e via e-mail, prevede anche un sistema telematico di apertura delle segnalazioni Trouble ticketing 24H per richiedere assistenza senza limitazioni di orario.
SLA per la manutenzione correttiva
I ticket aperti dagli enti verranno presi in carico entro le seguenti tempistiche:
– 4 ore lavorative, per problemi bloccanti legati all’applicativo o al sistema;
– 16 ore lavorative per tutti i problemi non bloccanti.

Hanno scelto PROCEDURE DISCIPLINARI:

Contattaci per richiedere ulteriori informazioni e un preventivo.