trasp

Amministrazione trasparente: OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE INFORMAZIONI ORGANI DI INDIRIZZO POLITICO NOMINATI PRIMA DELL’ENTRATA IN VIGORE DEL DLGS 33/2013

Molte pubbliche amministrazioni hanno interpretato l’obbligo di pubblicazione delle informazioni sui componenti degli organi di indirizzo politico riferito ai soggetti nominati successivamente all’entrata in vigore del DLGS n. 33/2013.

 

A tal proposito CIVIT è intervenuta con la delibera n. 65/2013 chiarendo che l’obbligo contemplato dall’art. 14 del DLGS n. 33/2013 si riferisce anche ai componenti di organi precedentemente nominati.

Sulle motivazioni della delibera CIVIT argomenta che “in assenza nel d.lgs. n. 33/2013 di una specifica disposizione transitoria, gli obblighi di pubblicazione previsti dall’art. 14 sono da intendersi riferiti ai componenti degli organi di indirizzo politico in carica alla data di entrata in vigore del medesimo decreto (20 aprile 2013).

A favore di questa interpretazione si consideri che l’art. 49, comma 3, del d.lgs. 33/2013 stabilisce che le sanzioni specificamente collegate alla mancata pubblicazione degli obblighi di cui all’art. 14 “si applicano a partire dalla data di adozione del primo aggiornamento annuale del Piano triennale della trasparenza e comunque, a partire dal 180° giorno successivo alla data di entrata in vigore del presente decreto”. L’applicazione delle sanzioni presuppone, dunque, che sia data immediata pubblicazione ai dati in questione.

Il riferimento alla pubblicazione dei dati entro tre mesi dalla elezione o dalla nomina (art. 14, comma 2) non riguarda, infatti, la decorrenza dell’entrata in vigore dell’obbligo ma è da intendersi riferito esclusivamente all’attuazione della disposizione successivamente alle elezioni.”

L’obbligo di cui all’art. 14,comma 1, lettera f), del d.lgs n. 33/2013), riguardanti la situazione patrimoniale dei componenti degli organi di indirizzo politico, del coniuge non separato e dei parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano, è posto in capo al titolare dell’incarico politico e si applica soltanto agli enti con popolazione superiore a 15.000 abitanti.

Per l’applicativo “accessocivico” le informazioni devono essere pubblicate nella sezione n. 2: Amministrazione Trasparente › Organizzazione > Organi di indirizzo politico-amministrativo

17 settembre 2013

Dott. Igino Addari

Leggi anche

Actainfo realizza il software Procedure Disciplinari a norma PNRR

L’applicativo cloud saas Procedure Disciplinari, permette all’ufficio legale e all’ufficio personale di gestire le prcedure e i provvedimenti disciplinari a carico dei dipendenti che non rispettano gli obblighi contrattuali.

Oltre 100.000 siti coinvolti nel grave attacco a Polyfill.io

Polyfill.io, un web service utilizzato da oltre 100.000 siti web, che garantisce la compatibilità con le moderne funzionalità offerte dai browser più recenti anche ai browser più datati è stato attaccato e compromesso. Risulta che sono stati impattati anche numerosi siti della PA nazionale. Il cyber attack ha permesso di effettuare injection di codice malevolo che reindirizzano a […]

Avvisi PNRR di PA Digitale 2026

Pubblichiamo lista degli avvisi del PNRR Rdi PA Digitale 2026 a cui possono al momento ancora accedere i Comuni, se non hanno già aderito ad essi: Avviso Misura 1.4.5 “Piattaforma Notifiche Digitali” – SEND – Comuni (maggio 2024) I Soggetti Attuatori ammissibili partecipano al presente Avviso al fine di effettuare l’integrazione dei sistemi del Comune […]